• 20 FEB 2020
  • Per motivi organizzativi la conferenza dei commissari liquidatori di Atm prevista per domani venerdì 21 Febbraio

    alle 10 nel palazzo Atm nella sala stampa al 3 piano è spostata a lunedì 24 Febbraio nello stesso posto e al medesimo orario. 

     

     
     
     


  • 19 FEB 2020
  • Si svolgerà il prossimo venerdì 21 Febbraio alle 10, nella sala stampa dell’Atm al terzo piano, una conferenza stampa per spiegare le motivazioni delle ultime scelte dei commissari liquidatori, che stanno seguendo l’azienda in questo delicato momento di transizione, prima di approdare ad Aprile alla nuova società Atm spa. Durante l’incontro saranno illustrati tutti i provvedimenti messi in atto dal managment attuale per fare in modo che il passaggio di consegne tra Atm e Atm spa sia completamente indolore, nel rispetto di tutti i parametri che caratterizzano la mission dell’azienda. Senza alcun licenziamento e con la massima osservanza delle prerogative contrattuali, anzi creando i presupposti per assunzioni successive, necessarie per le nuove sfide del trasporto pubblico locale. Nessuna problematica relativamente ai processi produttivi che saranno potenziati, così come i servizi agli utenti. Si è cercato di rispettare l’identità dell’azienda, le sue peculiarità e la sua funzione sociale ed economica, cercando solo di intervenire sui costi di gestione, riguardo agli sprechi, creando valore positivo.

     Abbiamo voluto organizzare questa conferenza – spiegano i commissari liquidatori Pietro Picciolo, Roberto Aquila,  Fabrizio Gemelli eil direttore generale Natale Trischitta – per illustrare ai cittadini i presupposti delle nostro operato, e rispondere a polemiche strumentali, diffuse ad arte in queste settimane, con il solo intento di  creare panico non giustificato tra lavoratori e utenti. Le nostre azioni non intaccheranno in alcun modo i diritti dei dipendenti e le loro garanzie contrattuali;  le nostre decisioni aiuteranno il miglioramento dei servizi successivi  e l’organizzazione delle dinamiche operative, in vista del passaggio ad Atm spa. Stiamo cercando solo di adottare delle scelte che serviranno per successivi cambiamenti migliorativi del servizio pubblico locale, rispettando tutti i parametri attuali e integrando azioni innovative per rendere l’azienda sempre più efficiente e produttiva”.