:: Azienda Trasporti di Messina
Comune di Messina


home TARIFFARIO


• Tariffario TPL


Azienda Trasporti di Messina

Piano Tariffario A.T.M. in vigore

Disp. Com. Del. n. 13 del 28/01/2010 e Del. Com. Str. N. 13 del 23/02/2010
**Contratto di Servizio del Gennaio 2016

BIGLIETTI
Biglietto corsa semplice€ 1,20
Biglietto corsa semplice (vendita a bordo)€ 1,50**
Biglietto validità 90 minuti€ 1,25
Biglietto ordinario validità 2 corse nella stessa giornata*€ 1,70
Biglietto validità una giornata tutte le corse*€ 2,60

ABBONAMENTI**
Mensile tutte le linee*€ 30,00
Trimestrale tutte le linee*€ 70,00
Annuale tutte le linee*€ 220,00
Annuale individuale per Enti pubblici e privati, scuole, sindacati, etc... tutte le linee minimo 100 persone*€ 180,00
Mensile tutte le linee per pensionati sotto i minimi INPS e disoccupati iscritti nelle locali liste di disoccupazione€ 10,00
Annuale studenti tutte le linee con limitazioni giorni ed orari scolastici€ 80,00

*Con diritto di parcheggio gratuito per una sola autovettura nei parcheggi di interscambio
( Annunziata e Zaera Sud, e quando resi fruibili ex Gasometro e ZIR).

**TUTTI GLI ABBONAMENTI SONO NOMINATIVI
NON E' POSSIBILE RILASCIARE ABBONAMENTI SENZA INTESTATARIO.

AMMENDA

I viaggiatori sforniti di biglietto in vettura sono soggetti al pagamento dell'ammenda pari ad € 60,00, che, scende ad 1/3 (€ 20,00) se l'oblazione viene estinta al momento della contestazione ovvero entro 60 giorni, a norma della Legge 24/11/1981 n. 689 e s.m.i., presso i locali aziendali.

NUOVO REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE

(Deliberazione Commissariale n° 15 del 17/03/2010)
  1. L'acquisto del biglietto o dell'abbonamento A.T.M. comporta la conoscenza l'accettazione incondizionata di questo "Regolamento di attuazione".

  2. Il "Regolamento di attuazione" fa espresso riferimento al Piano Tariffario esposto al pubblico e pubblicato sul sito internet aziendale www.atmmessina.it. Tale Piano Tariffario deve essere considerato come parte integrante del presente "Regolamento di attuazione".

  3. Il Nuovo Piano Tariffario entrerà in vigore il giorno 1 del mese di marzo 2010. I Rivenditori ancora in possesso dei vecchi biglietti potranno continuare a rivenderli entro il termine ultimo del 30 giugno 2010. Dal 31/07/2010 i titoli di viaggio del vecchio Piano Tariffario non saranno più utilizzabili dall'Utenza. Dal 01/03/2010 il Settore addetto alla distribuzione non dovrà più mettere in commercio i vecchi titoli, e quindi distribuire ai Rivenditori nè al personale aziendale addetto alla vendita.

  4. I biglietti acquistati non sono rimborsabili, nemmeno parzialmente, nè sostituibili per alcun motivo, neanche per impossibilità di utilizzo da parte dell'acquirente. L'Utente è tenuto a controllare la correttezza del resto e del biglietto consegnato, poichè non si accettano reclami.

  5. Per "biglietto di corsa semplice", "biglietto ordinario"o "biglietto una corsa" si intende una sola salita sul mezzo A.T.M.

  6. Tutti i biglietti sono strettamente personali. Il biglietto convalidato non è cedibile. Ogni abuso ne comporterà il ritiro immediato e l'applicazione delle sanzioni previste dalla Legge.

  7. I biglietti vanno obliterati nello spazio appositamente previsto ed indicato con freccia. Quelli di corsa semplice (€ 1,20), di 90 minuti (€ 1,25) e giornaliero (€ 2,60) vanno obliterati soltanto una volta all'atto della salita in vettura; quelli con validità due corse nell'arco della stessa giornata vanno obliterati rispettivamente nei due lati opposti al momento della salita in vettura.

  8. I biglietti da € 1,70 e da € 2,60, danno diritto, a specifica richiesta, al "grattino" per la sosta nei parcheggi di interscambio (al momento solo all'Annunziata). Tale permesso di sosta, che non è valido nella Z.T.L. e non può essere venduto o fornito singolarmente ma solo unitamente al biglietto, sarà commercializzato solo da personale A.T.M. di servizio nel box adiacente al parcheggio stesso.

  9. Gli abbonamenti mensili, trimestrali ed annuali danno diritto, a richiesta, all'apposito permesso di parcheggio, con validità analoga a quella dell'abbonamento stesso, per la sosta nei parcheggi di interscambio (al momento solo all'Annunziata) di una sola autovettura di proprietà del nucleo familiare, attestata con apposita autocertificazione. Per altre forme di abbonamenti e di agevolazioni non è previsto il rilascio di tale permesso di parcheggio. Gli abbonamenti per Enti pubblici e privati, scuole, sindacati ecc, minimo 100 persone, quelli per Pensionati, Disoccupati e studenti, verranno rilasciati solo nello sportello della sede centrale di Via La Farina, mentre le altre tipologie verranno commercializzate in tutte le postazioni A.T.M..

  10. I parcheggi di interscambio sono da intendersi come "parcheggi non custoditi" (art.7 del N.C.S.); l'A.T.M., pertanto, non risponde di furti o danneggiamenti subiti dall'Utenza in tali strutture. L'acquisto del tagliando di sosta, comporta l'accettazione tacita di tale disposizione senza che sia necessario apposito consenso sottoscritto.

  11. La richiesta, inoltrata presso il nostro sportello aziendale, di abbonamento mensile rilasciato ai pensionati sotto i minimi INPS, di almeno anni 60 per le donne e 65 per gli uomini, deve essere corredata da allegato modello CUD o 730 o UNICO dell'anno precedente, debitamente corredato da autorizzazione al consenso del trattamento dei dati (D.Lgs 196/03), senza la quale l'Azienda non può procedere all'utilizzo di tali informazioni, e quindi all'evasione della richiesta. L'utilizzatore dovrà esibire al Verificatore in vettura, oltre l'abbonamento anche un documento di identità in corso di validità. La mancata esibizione del documento di identità comporta il ritiro immediato dell'abbonamento e l'applicazione della sanzione amministrativa prevista per il viaggiatore sprovvisto di titolo di viaggio.

  12. La richiesta di abbonamento mensile rilasciato ai disoccupati deve essere corredata, oltre che da autorizzazione al consenso del trattamento dei dati (D.Lgs 196/03), senza la quale l'Azienda non può procedere all'utilizzo di tali informazioni, e quindi all'evasione della richiesta, dalla seguente documentazione di data non antecedente a gg. 7 dalla richiesta stessa: a) dichiarazione attestante che il richiedente, al momento del rilascio dell'abbonamento, sia iscritto come disoccupato nelle liste del Centro per l'Impiego; b) una attestazione dalla quale risulti la cessazione del precedente rapporto di lavoro; c) documentazione attestante che il richiedente, al momento della richiesta, percepisca l'indennità di disoccupazione, come previsto per Legge. L'Ufficio dell'A.T.M. si riserva la facoltà di accertare la veridicità di tale certificazione, segnalando alle competenti Autorità le eventuali difformità. L'utilizzatore dovrà esibire al Verificatore in vettura, oltre l'abbonamento anche un documento di identità in corso di validità. La mancata esibizione del documento di identità comporta il ritiro immediato dell'abbonamento e l'applicazione della sanzione amministrativa prevista per il viaggiatore sprovvisto di titolo di viaggio.

  13. Gli abbonamenti annuali per studenti hanno validità soltanto nei giorni, periodi ed orari scolastici. Il richiedente, quindi, unitamente alla richiesta dovrà presentare una documentazione (anche autocertificazione controfirmata da chi ha la patria potestà nel caso di minore) dalla quale si possano evincere i giorni, i periodi e gli orari di frequenza alla scuola; informazioni queste che dovranno essere riportati sul fronte o a tergo dell'abbonamento stesso. L'Ufficio verificherà, a campione, la veridicità di tale certificazione, segnalando alle competenti Autorità le eventuali difformità. L'utilizzatore dovrà esibire al Verificatore in vettura, oltre l'abbonamento anche un documento di identità in corso di validità. L'utilizzo da parte dello studente dell'abbonamento in giorni, periodi ed orari non previsti, comporterà il ritiro immediato e definitivo dell'abbonamento ed all'applicazione della sanzione amministrativa prevista per il viaggiatore sprovvisto di titolo di viaggio. La mancata esibizione del documento di identità comporta il ritiro immediato dell'abbonamento e l'applicazione della sanzione amministrativa prevista per il viaggiatore sprovvisto di titolo di viaggio.

  14. Le tessere che consentono di ottenere delle tariffe agevolate sono strettamente personali, e quindi l'acquisto e l'utilizzo deve essere effettuato esclusivamente dal titolare munito di documento d'identità. Tali tessere possono essere emesse una volta sola nel loro periodo di validità. In caso di smarrimento, furto o rapina potranno essere riemesse, presentando all'A.T.M. apposita documentazione corredata da denuncia all'Autorità preposta, per il periodo di validità rimanente, previo pagamento della somma di € 3,00 come spese di segreteria. La tessera smarrita o rubata verrà annullata e, anche se ritrovata, non potrà più essere utilizzata. Coloro che utilizzano tessere o abbonamenti nominativi di altra persona sono punibili ai sensi degli artt.494 C.P. (sostituzione di persona) e 640 C.P. (truffa).

  15. L'abbonamento rilasciato in forma anonima non è in nessun caso rimborsabile nè duplicabile. L'abbonamento nominativo e quello rilasciato ad Enti, Scuole, Associazioni, ecc., in caso di smarrimento, furto o rapina potrà essere riemesso, presentando all'A.T.M. apposita documentazione corredata da denuncia all'Autorità preposta, per il periodo di validità rimanente, previo pagamento della somma cauzionale pari al 15% dell'intero importo dell'abbonamento stesso. L'abbonamento smarrito o rubato verrà annullato e, anche se ritrovato, non potrà più essere utilizzato. La cauzione versata non verrà in alcun caso restituita.

  16. La mancata esibizione al Verificatore in vettura della tessera, dell'abbonamento o di qualsiasi altro titolo ammesso (convenzioni varie), comporta in ogni caso la sanzione amministrativa prevista per il viaggiatore sprovvisto di titolo di viaggio.

  17. Informativa D.Lgs. 196/03: presso i punti vendita A.T.M. e sul sito internet www.atmmessina.it è disponibile l'informativa sulla Privacy.

  18. Il presente Nuovo Regolamento di Attuazione sostituisce integralmente quello precedente del 23/02/2010, approvato con Deliberazione Commissariale n. 13 del 23/02/2010, ed entrerà in vigore a partire dal 22/03/2010.

Messina 17/03/2010
IL DIRETTORE AMMINISTRATIVOIL DIRETTORE GENERALE
IL COMMISSARIO STRAORDINARIO